Introduction to Tokens/it

From RPTools Wiki
Jump to navigationJump to search

Languages:  English  • español  • français  • italiano  • 日本語

BEGINNER
THIS IS A BEGINNER ARTICLE

BEGINNER
THIS IS A BEGINNER ARTICLE

Introduzione ai Tokens di Maptool

Come menzionato nella guida d'Introduzione al Mapping, il token è il gergo per indicare un marcatore visuale posizionato sulla map di MapTool. L'uso più intuitivo per i tokens è rappresentare i personaggi nel gioco - in altre parole, i tokens prendono il posto delle miniature sul tavolo virtuale (virtual tabletop).

Presupposti

Questa guida presume che voi abbiate letto L'Introduzione al Mapping e che voi sappiate come:

  • Aggiungere una cartella alla vostra Resource Library ed aggiornare/aggiungere le immagini che la compongono di modo che compaiano in lista
  • Creare una map in MapTool
  • Depositare tokens sulla map e spostarle
  • Cambiare il Name, GM Name e Label dei tokens
  • Ridimensionare i token (size)
  • Cambiare le immagini dei token
  • Traslare un token attraverso i layer (livelli)

Se non sapete come fare queste cose, per piacere leggete la guida di Introduzione al Mapping - altrimenti quello che è scritto di seguito potrebbe risultarvi insensato!

Infine, questa guida è stata scritta principalmente dal punto di vista del GM -- qualcuno che ha il controllo completo su tutte le impostazioni dei token e sulle proprietà della campaign. I Giocatori (cioé gli individui che si uniscono al gioco nel ruolo di "Player") sono limitati su diversi cambiamenti effettuabili in una determinata campaign.

I Layer's di MapTool

Sebbene molti utenti di MapTool si riferiscano ai "token" solamente come le immagini che rappresentano i personaggi e le creature sulla map, in realtà, la parola "token" definisce qualsiasi oggetto-immagine deposto sulla map in MapTool. Le modalità di interazione con uno specifico token dipendono dal Layer della Map dove vengono immessi. Questi layers sono illustrati qui in basso, perché è importante capire come agiscono sui tokens.

  • Gli elementi deposti nel layer Token sono quelli che vengono considerati più comunemente "tokens" - rappresentano i personaggi, i mostri, i PNG (personaggi non giocanti) - le persone e creature del gioco.
  • Gli elementi deposti nel layer Object sono le immagini che rappresentano gli arredamenti, i contenitori, le cose nel mondo di gioco - quello che una persona può manipolare o usare. MapTool continua a ritenerli tokens, naturalmente (per esso è tutto un token - ha veramente una mentalità restrittiva), ma per amor di chiarezza, molti utenti li chiamano oggetti per distinguerli dai token che rappresentano i personaggi
  • Gli elementi deposti nel layer. Background sono tipicamente le cose che arricchiscono la map - muri, pareti rocciose, sporcizia, erba. Potrebbero essere unici, ma solitamente sono "stampati" sulla map più e più volte, sia a formare un disegno ben preciso o proprio perché state utilizzando diverse copie distinte della stessa immagine (ad esempio, utilizzare più muri per completare una stanza). Per questa ragione, molti utenti chiamano queste immagini francobolli.

The Hidden Layer

Avrete notato che non ho parlato del layer Hidden nel paragrafo precedente. Questo perché il Layer Hidden ha una finalità leggermente differente.

Mentre i layers Token, Object e Background hanno una relazione abbastanza intuitiva in termini concezione del mondo -- Io sono una persona o creatura, quell'elemento lì è un oggetto e tutto quello che ci circonda è lo sfondo -- il Layer Hidden è quello che non si vede. In MapTool qualsiasi cosa posizionata sul Layer Hidden è visibile solo dal GM fintanto che questi non decida di spostarla su un altro layer.

Generalmente su questo layer vorrete metterci personaggi e oggetti - non ci sono ragioni per inserirci francobolli di sfondo, malgrado io sia sicuro che voi potete già pensarne un paio.

E' sufficiente dirvi che quando piazzate un token su una map di MapTool dovete prestare attenzione al layer dove lo mettete!

Creare un nuovo Token

Creare un token consiste semplicemente nel trascinare un immagine dalla Resource Library al Layer Token della map. Ma come si fa a creare un immagine in primo luogo? ci sono diverse alternative.

Scaricare un Immagine

La comunità di utenti di MapTool ha creato una moltitudine di immagini-token pronte all'uso. Visitate la Galleria di RPTools per visionare le centinaia di immagini-token già pubblicate.

Crearne una attraverso TokenTool

Un altra alternativa è creare le vostre immagini utilizzando TokenTool, un programma sviluppato dagli stessi autori di MapTool per creare immagini-token in modo facile e veloce. Per creare un token usando TokenTool bisogna:

1. Scaricare TokenTool ed aprirlo facendo doppio clic sul file con estensione .jar (questo è un Java "JAR file", un eseguibile che avvierà un programma java).

2. Trovare un immagine che vi piace (siate cauti con il copyright!) e trascinatela sul riquadro a sinistra della finestra di TokenTool (questa è la sezione con un piccolo anello centrato sullo sfondo nero).

3. Quando compare l'immagine, trascinatela in giro con il mouse fintantoché la porzione che desiderate per il vostro token sia all'interno dell'anello. Potrete vedere un anteprima di come diverrà il token in alto a sinistra della finestra di TokenTool.

  • Consiglio: Potete usare la rotellina del mouse o i pulsanti di ridimensionamento per regolare la grandezza dell'immagine per come vi sembra opportuno.
  • Consiglio: Potete cambiare l'aspetto e il colore dei bordi, la grandezza finale del token ed alcune altre configurazioni utilizzando i menu a tendina nella parte destra della finestra di TokenTool.

4. Quando avrete ottenuto ciò che volete, andate su File > Save Token e salvate il token appena creato in un percorso assegnato alla vostra Resource Library, oppure dove pianificate questo utilizzo. Notate che il file verrà salvato nel formato PNG (questa è buona cosa! le immagini *.png supportano le trasparenze che sono indispensabili per la creazione di pedine non necessariamente quadrate!).

5. Ritornate a MapTool e aggiungete o aggiornate la cartella nella vostra Resource Library, li vedrete apparire il vostro nuovo token! Trascinatelo sulla map e sarete apposto.

Disegnarla da te

Potete creare un immagine-token autonomamente usando programma di disegno e salvando il file in formato PNG o JPG in una cartella che è o sarà parte della vostra Resource Library. Il formato PNG è quello raccomandato per i tokens di MapTool perché consente le trasparenze e, sostanzialmente, rende meglio.

Indubbiamente potete anche miscelare l'utilizzo di tutti i metodi esposti per creare tokens belli e ben formati.

Editare un Token

Editare un token vuol dire cambiare le sue caratteristiche, siano esse le sue immagini, i suoi nomi o i suoi settaggi impostati. Le istruzioni per cambiare nomi, immagini e dimensioni di un token sono coperte nel capitolo Introduzione al Mapping.

La seguente sezione tratta delle varie opzioni, schede e menù a tendina nella finestra di dialogo Edit Token.

Tipi di Token

I Tokens sono di due possibili tipi (type) in MapTool: NPC e PC (PNG e PG). Questi termini saranno familiari ai giocatori di ruolo poiché stanno per "Player Character" e "Non-Player Character" (Personaggi Giocanti e Personaggi Non Giocanti), l'uso più comune di quest'impostazione "type" è di fare distinzione tra i due gruppi durante una partita vera e propria.

In generale, i tokens appartententi ai vostri giocatori dovrebbero avere il tipo "PC". I tokens appartenenti a voi (GM) dovrebbero avere il tipo "NPC".

La finestra di dialogo Edit Token

NOTA: Il type dei token non ha influenza su chi può manipolarli o vederne le proprietà - al contrario, questo potere è garantito agli owner o owners (proprietari) di quel token. Come GM, voi siete considerati possessori (ownership) di tutti i tokens su tutte le maps nelle campaign. Guardate Ownership più sotto per maggiori dettagli.

Per cambiare il type dei token:

1. Doppio-clic sul token per aprire la finestra di dialogo Edit Token.

2. Nell'angolo in alto a destra utilizzate il menù a tendina per selezionare PC o NPC.

3. Cliccate su OK.

Notes

La scheda Notes nella finestra di dialogo Edit Token

La scheda Notes presenta due aree dove potete inserire delle note approposito del token. Questi campi supportano i tag HTML base, così che possiate formattare la nota.

Il campo del testo in alto è li per le note disponibili e visibili per chiunque voglia vederle. Il campo in basso (intitolato GM Notes) è per le note che solo il/i GM possono vedere.

Le note sono un po' intricate - Maptool può esporle in un elegante finestra a scomparsa, ma dovete fare un paio di cose prima.

  1. Inserire informazioni nei campi delle note di un token.
  2. Mettere questo token in un layer che non sia il "Token Layer" cliccandogli sopra con il pulsante destro del mouse e selezionando Change To >
  3. Essere sicuri di trovarsi o spostarsi nel Token Layer

Ora noterete che, quando posizionate il cursore sopra il token, il puntatore diventerà una mano. Se farete doppio-click, al posto della normale finestra di dialogo Edit Token, vedrete una piccola finestra a scomparsa nell'angolo in basso a sinistra della mappa che visualizzerà le note.

La lezione da trarne è -- ove le note di un Token sono accessibili in diversi modi -- uno dei più comuni usi è quello di porre annotazioni e promemoria su token o oggetti depositati nell'"Object" o "Background" layer.

Properties

La scheda Properties

Le Properties (proprietà) sono un tema che merita una guida apposita, in quanto sono "pesantemente" coinvolte nella creazione e uso delle token macros. Questa guida non entrerà nei minimi dettagli delle proprietà, piuttosto si incentrerà solo sulle informazioni di base che le riguardano.

Qualsiasi token deposto sulla map in MapTool acquisisce automaticamente una serie di properties, che fondamentalmente possono essere viste come statistiche, caratteristiche o tratti (lo sapete, i numeri su una scheda del personaggio). In effetti, ogni token si porta dietro la propria scheda del personaggio incorporata. In termini di programmazione, le proprietà sono reputabili come variabili a cui può essere assegnato un valore utilizzabile successivamente dalle macros.

  • Nota: sebbene le persone facciano riferimento spesso alle "proprietà dei token", le proprietà visibili nella finestra di dialogo "Edit Token" non sono altro che le proprietà specifiche in quella sola ed unica campaign.

Quando si clicca sulla scheda Macros nella finestra di dialogo Edit Token vedrete una lista di proprietà che sono attualmente configurate per la Campaign che state usando. Se avete aperto una nuova campagna (o appena avviato MapTool), potrete vedere il default property set (serie di opzioni predefinite) che appaiono così:

  • Strength
  • Dexterity
  • Constitution
  • Intelligence
  • Wisdom
  • Charisma
  • HP
  • AC
  • Defense
  • Movement
  • Elevation
  • Description

Per il resto di questa guida gli esempi useranno la lista di qui sopra.

L'elenco di proprietà che vedete è racchiuso in una tabella (o foglio di calcolo), con il nome specifico sulla sinistra e uno spazio bianco sulla destra. In questo spazio potete inserire il valore che volete assegnare alla rispettiva proprietà. Potete inserire testo, numeri o in casi più avanzati direttamente delle istruzioni macro (dichiarazione o contenuto di una macro) come valore per una particolare proprietà.

Una volta fatto questo e premuto OK, il valore immesso verrà assegnato alle proprietà di quel token. Più tardi potrete scrivere una macro che si riferisca a queste proprietà per fare dei calcoli o tirare dadi.

Dal momento che le proprietà già di per sé rappresentano uno dei temi di maggior importanza, consultate la guida Introduzione alle proprietà per informazioni più dettagliate.

State

La scheda State
Questo token ha applicato uno state - la piccola immagine rossa è la "state image" sovrimpressa sulla token image

Gli States sono marcatori visuali che possono essere applicati ad un token (tipicamente appaiono come un'immagine sovrimpressa sul token) e rappresentano una sorta di richiami che potrebbero servire in un gioco. Per esempio, se cercate un marchio per identificare che un particolare token NPC è "morto", potete selezionare lo stato "dead" sul token, e qualsiasi immagine abbiate selezionato per indicare la "morte" apparirà sopra il token.

Gli stati predefiniti che sono caricati quando avviate MapTool sono:

  • Dead
  • Disabled
  • Hidden
  • Prone
  • Incapacitated
  • Other
  • Other 2
  • Other 3
  • Other 4


Health Bar

Questo token ha una bar applicata, sovrimpressa al di sopra. La barra può essere impostata per rispecchiare differenti quantità attraverso le macros

La scheda State contiene anche le informazioni di regolazione per le bars che il token mostra o potrebbe mostrare. Queste barre vengono esposte in sovrimpressione sul token (in alto, in basso o ai lati), e possono essere usati per tracciare cose come la vitalità (o le munizioni, le magie o qualsiasi altra cosa possa essere persa o spesa).


Macros

Dalla versione 1.3.b54 di MapTool, la tab Macros non è più abilitata. Questa scheda originariamente deteneva le token macros ma con l'avanzamento delle capacità delle macro questa scheda è diventata sempre meno utile, finché alla fine non è stata del tutto rimossa. Però, se volete ancora dare un occhiata, è presente nelle vecchie versioni.

Speech

La scheda Speech

Questa scheda contiene una lista di speech (frasi) del token. Potete usarla per impostare detti, aforismi, gridi di battaglia e qualsiasi cosa desideriate che il vostro token possa "say" (dire) in chat. Ci sono due campi per ogni singolo speech item (elemento orativo) :

  • ID: Questo campo è il breve identificativo che si assegna ad un elemento orativo; l'ID è usato in chat come riferimento al testo completo del discorso. L'ID può essere alfanumerico, potete usare numeri o lettere o un mix di entrambi. Non può contenere nessuno spazio, però!
  • Speech Text: Questo è il testo effettivo che verà visualizzato nel riquadro di chat.

Per utilizzare uno speech item, dovete conseguire:

  1. Selezionate il token che volete abbia qualcosa da dire ("say")
  2. Nel riquadro di chat scrivete /tsay (ID), dove "(ID)" è sostituito dall'ID effettivo dello speech item. Se quindi volevate urlare il vostro grido di battaglia - a cui avete abilmente assegnato l'ID "bcry" - selezionereste il vostro token e scrivereste /tsay cry nel riquadro di chat.

Ownership

La scheda Ownership tab

Il Token ownership (possesso dei token) determina chi fra i giocatori connessi al gioco è abilitato a selezionare, muovere o controllare i dettagli di un determinato token.

Se voi siete il possessore di un token potete selezionarlo, fare doppio clic su di esso per aprire la finestra di dialogo "Edit Token" e personalizzarne le opzioni e anche spostarlo per la map. Se non siete il possessore di un token in particolare, non potete far altro che rimirarlo sulla map -- non potrete selezionarlo, muoverlo o vederne proprietà e configurazioni.

Per assegnare il possesso semplicemente spuntate le caselle antecedenti il nome di qualcuno. I nomi mostrati nel box saranno i nomi di ogni giocatore (compreso il GM) connesso al gioco (se osservate la scheda Ownership quando nessuno è connesso vedrete solo il vostro nome). Se volete dare possesso di un token a tutti i giocatori, semplicemente spuntate All Players.

(Notate che selezionare l'opzione Strict token ownership quando avviate il server è indispensabile per le funzionalità descritte poc'anzi. Consultate Avviare un Server di MapTool per i dettagli sulle opzioni del server.)

Config

La scheda Config

Questa scheda contiene una serie di impostazioni che hanno effetto sul campo visivo, movimento ed interazione di un token attraverso MapTool.

Shape

I Tokens in MapTool possono avere tre tipi di shapes (conformità):

  • Top Down: i token di stampo top-down sono usualmente disegnati a mano o renderizzazioni di creature, oggetti e persone vedute dall'alto in basso (a volo d'uccello). Impostare lo shape di un token su Top-down indica a MapTool di abilitare la rotazione del token quando selezionate Change Facing al clic destro su di essi (in questo modo il vostro token potrà guardare in faccia i suoi nemici!).
  • Circle: i token dalle fattezze circolari sono come Pog o fiches da poker - immagini tonde che rappresentano creature o personaggi. Poiché sono raffigurazioni simboliche e non realistiche vedute "dall'alto", quando voi selezionate Change Facing invece di ruotare l'immagine - che sarebbe brutto da vedere - una piccola freccia gialla apparirà ad indicarci dov'è rivolto il token.
  • Square: i tokens dalla sagoma squadrata funzionano come quelli a forma circolare eccetto perché sono...un momento...quadrati. (N.d.T. in realtà semplicemente la punta della freccia gialla che indica la direzione della pedina costeggerà una cornice quadrata invece che circolare)

Size

Un token può avere un dato numero di taglie che scalano la larghezza della token image.

Le graduazioni disponibili dipendono dalla griglia selezionata durante il regolamento di una map. Se impostate la map con una griglia (essa sia esagonale o quadrata) avrete a disposizione sia Free Size come modello di scalatura (che vi consente un ridimensionamento fluido) che una serie di taglie a tutti gli effetti, da "Fine" a "Colossal" (se avete mai giocato a D&D probabilmente li avrete già riconosciuti).

Se invece dalle Map Properties avrete scelto di togliere la griglia una scala numerica da -11 a +20 sostituira le taglie.

Properties

Questo campo vi permette di indicare quale serie di proprietà adotta un token fra quelle disponibili nella campaign. Il progettista della campaign può assegnare distintamente le serie di proprietà ai tokens (per esempio, una apposita per i tokens PG e l'altra per gli NPG).

Has Sight

Questo campo vi consente di decidere che tipo di facoltà visive possiede il token. L'opzione Sight consente al GM di simulare l'oscurità, la luce, gli oggetti celati e i nemici furtivi.

Snap to Grid

Questa casella di spunta indica semplicemente che il token si aggancia alla griglia esistente quando viene spostato. Se deseleziona, il token non si curerà della griglia mentre lo trascinate sulla map.

Visible to Players

Questa casella di spunta fa consente di far scomparire un determinato token alla vista - se spuntata nessun giocatore connesso al gioco potrà vedere il token o interagire con esso in nessun modo.

Layout, Portrait, ed Handout

Ci sono tre campi che hanno a che fare con l'apparenza estetica di un token:

  • Layout: questo mostra come il token è raffigurato sulla map
  • Portrait: questa è un immagine separata che compare nell'angolo in basso a sinistra della map al passaggio del mouse sul token
  • Handout: consente di scegliere un immagine che apparirà alla pressione del tasto destro sul token, scegliendo Show Handout

Languages:  English  • español  • français  • italiano  • 日本語